fbpx

Quella volta che ho incontrato Trump e perché gli eventi sono “il pane” di un investitore immobiliare

«Duemila contatti sulla tua agenda, solo se li raggiungerai potrai dire di essere un imprenditore di successo»

È una delle frasi che mi ha cambiato di più la vita. L’ha pronunciata il compianto Johnny Nacinelli, uno dei più grandi maestri della mia vita, sia personale che professionale.

Da quel giorno in poi ho ragionato su come arrivare a quel traguardo e anche a come superarlo.  Alla fine ho capito che c’era un’unica strada che potessi percorrere: partecipare a eventi, stringere mani, parlare con persone del mio settore, come è successo quelle in quelle giornate magiche di New York.

A New York con Donald Trump

Oggi non saprei dirti a quante eventi abbia partecipato, ma vorrei parlartene di uno in particolare.

Era l’anno 2006-2007 e io ero a New York. L’occasione era delle più ghiotte perché erano presenti come relatori alcuni dei migliori esperti di vendita e formazione ed imprenditori da tutto il mondo. Uno di questi era Robert Kyosaky. Era ed è un mito per tutti quelli che fanno impresa. Il suo libro “Padre ricco, padre povero” ha cambiato il destino di molti di noi. L’idea di potergli stringere la mano, di poter scambiare con lui quattro chiacchiere mi entusiasmava.

C’era Tony Robbins, il guru della crescita personale. E poi un imprenditore dai capelli biondo platino che parlava sempre con un piglio deciso.

All’epoca non avremmo mai immaginato che sarebbe diventato un giorno il Presidente degli Stati Uniti d’America: Donald Trump. All’evento partecipavano 5mila persone. Ho vissuto momenti incredibili, conosciuto tantissime persone, tra cui alcuni investitori americani con cui sono rimasto in contatto fino a oggi.

Perché gli eventi sono “il pane” di un investitore immobiliare

Quello di New York è solo un esempio, uno dei più belli che mi piace raccontare. E non è l’unico, in tutti gli eventi a cui ho partecipato ho imparato qualcosa. Questo perché sono occasioni in cui le persone sono più aperte verso gli altri.

Sono tutte sulla “stessa barca”, hanno gli stessi obiettivi e sanno di essere complementari: l’investitore immobiliare ha bisogno dell’avvocato e viceversa. Così come ha bisogno di parlare con un geometra. E così via. È proprio questa atmosfera che favorisce il networking che è la parola chiave per arrivare ai 2mila contatti, consigliati da Nacinelli. Ti confesso che all’inizio non è stato facile neanche per me, imparare a rompere subito il ghiaccio, raccontarmi alle persone, cercare modi per stabilire contatti e parternship.

La mia grande fortuna è di non essere un timido, ma questo non vuol dire che non abbia commesso errori. Quello che ho imparato è a gestire la mia intraprendenza e, se sei così proattivo come me, ti consiglio di fare lo stesso. Vuoi un esempio concreto? Se due persone stanno parlando e tu sei interessato a dialogare con una di loro, non entrare in tackle scivolato come avrebbe fatto il Gattuso dei Mondiali in Germania.

Aspetta il tuo turno con pazienza. Evita di sembrare troppo aggressivo, le persone amano chi sa metterle a proprio agio. E sai come puoi farlo? Essendo rassicurante, calmando l’impeto che hai dentro, specie se sei un ragazzo e attendendo il tuo turno.

Se sei bravo, la tua occasione arriverà, devi esserne certo.

Per approfondire >>> Come diventare Investitore Immobiliare

I vantaggi della partecipazione agli eventi

Sono davvero tanti i vantaggi che puoi ottenere dalla partecipazione a un evento. Ho pensato di fare una lista sulla base di quelle che sono state le mie esperienze finora (non mi sono mai fermato e continuo a partecipare alle occasioni che mi interessano). Eccone alcuni:

Ora ti racconto il mio evento di Strumenti di Successo

È fin troppo facile dire: “partecipa agli eventi”. In Italia non ci sono molte occasioni per farlo e io stesso mi sono dovuto spostare da un punto all’altro del mondo per cogliere opportunità. Tutto questo mi ha fatto riflettere e ho pensato di organizzarne uno io, con le mie forze e quello di tutto il team e le conoscenze che ho saputo acquisire durante la mia carriera. L’evento si terrà ad ottobre, siamo in fase organizzativa e posso svelarti poco.

Tuttavia, ti dirò come lo immagino e sono sicuro che sarà proprio come lo sto sognando e progettando. Penso a un grande appuntamento che unisce professionisti del settore:

incontrarsi con chi si sta avvicinando al settore immobiliare o alla professione di Investitore Immobiliare, o chi lo conosce e vuole saperne di più.

Il mio sogno è quello di offrire ai partecipanti tutta una serie di conoscenze e strumenti utili, la possibilità di conoscere altri professionisti, di stringere partnership, di fare affari.

Vorrei insomma offrirti le stesse opportunità che ho ricevuto io durante la mia vita professionale. Vorrei partecipassero solo persone determinate, che voglio crescere e diventare autonome, che desiderano condividere la loro esperienza e costruire delle strade e dei ponti comuni.

Approfondisci qui >>>“Strumenti di successo negli investimenti immobiliari”,

Mi piacerebbe infine che l’evento fosse un’occasione per avvicinare le persone che si somigliano che condividono le stesse passioni e attitudini. In fondo, il senso della vita è proprio quello di avvicinarti a chi più può capirti, a chi ha le tue stesse aspirazioni.

Cerca i tuoi simili e vivrai meglio. Questa è una delle chiavi per ottenere dalla vita che vuoi, quella che sognavi da bambino.

Buona Vita

Antonio Leone